Logo della Presidenza francese del Consiglio dell'Unione europea - ue2008.fr

Get Adobe Flash player

Vertice di Parigi per il Mediterraneo

0714_Defile_004_Une.jpg
  • Data: 13.07.2008
  • A: Parigi
Quarantatre capi di Stato e di governo si riuniscono il 13 luglio a Parigi per lanciare l'Unione Mediterranea.

Lanciato poco più di un anno fa dal capo di Stato francese, il progetto di Unione per il Mediterraneo, che desidera consolidare e far progredire la cooperazione tra le due sponde del Mediterraneo, sarà inaugurato ufficialmente il 13 luglio prossimo, in occasione del Vertice di Parigi per il Mediterraneo, che riunisce quarantaquattro Stati d'Europa e del Mediterraneo, le istituzioni comunitarie e le organizzazioni regionali.
Partendo dalla constatazione che le differenze di livello di sviluppo tra le due sponde si approfondiscono, aggravando così i rischi di instabilità in tutta la regione, il Presidente della Repubblica francese, assieme a tutti i suoi omologhi europei e mediterranei, ha dato un nuovo impulso al partenariato mediterraneo. Si tratta di riprendere le realizzazioni del Processo di Barcellona, inaugurato tredici anni fa, su iniziativa in particolare della Spagna e della Francia, ma anche di spingerne più lontano le ambizioni e di svilupparne il funzionamento e gli strumenti di azione.

Tre principi semplici ma essenziali sono alla base del progetto di Unione per il Mediterraneo: una mobilitazione politica al più alto livello con Vertici di capi di Stato e di governo ogni due anni; una governance su base egualitaria incarnata da una copresidenza nord-sud e una segreteria permanente paritaria; una priorità data ai progetti concreti di dimensione regionale creatori di una solidarietà di fatto.

Il Vertice di Parigi per il Mediterraneo, per il quale sono attesi non solo i capi di Stato e di governo dei 27 paesi membri dell'Unione europea, dei dodici paesi mediterranei membri del Processo di Barcellona e degli altri quattro paesi del bacino Mediterraneo, ma anche i responsabili delle maggiori organizzazioni internazionali e regionali, si annuncia già da ora come un evento politico della massima importanza.

I partecipanti saranno accolti al Grand Palais a Parigi dal Presidente della Repubblica francese, Presidente di turno del Consiglio europeo, per un pomeriggio di dibattiti che terminerà con l'adozione dei primi grandi progetti concreti dell'Unione per il Mediterraneo. All'ordine del giorno: le problematiche ambientali ed energetiche, con in particolare delle proposte in favore del disinquinamento del Mediterraneo, dello sviluppo dell'energia solare e della gestione dell'acqua; delle risposte all'aggravarsi dei rischi naturali e alla mancanza di infrastrutture di trasporto, grazie in particolare a dei programmi congiunti di protezione civile e di sviluppo di autostrade marittime; le sfide poste dallo sviluppo economico e sociale nel Mediterraneo che potrebbero in parte trovare risposta grazie a delle azioni di accompagnamento delle piccole e medie imprese e tramite programmi di sostegno all'insegnamento universitario e alla ricerca.

Questa importante riunione sarà seguita da una cena al Petit Palais.

Déclaration commune du sommet de Paris pour la Méditerranée - Paris, 13 juillet 2008 (FR)

Joint Declaration of the Paris Summit for the Mediterranean - Paris, 13 July 2008 (EN)

علان مشترك لقمة باريس من أجل المتوس ط

 

Accueil / Greeting (Mediateca)

 

Riunione plenaria (Mediateca)

 

Cena (Mediateca)

 

14 Luglio (Mediateca)

 

Communiqué technique pour la presse sur la réunion des ministres des affaires étrangères

Technical press release on the Foreign Affairs Ministers'meeting

13_07_2008 Photos ministres des affaires étrangères / photos foreign ministers

  • Ultimo aggiornamento: 06.01.2009
  • Ingrandisci testo
  • Riduci testo
  • Stampa
  • Scarica la pagina in formato PDF
  • Raccomandare questa pagina
PFUE TVPFUE TV

I vertici della Presidenza

La Presidenza
nelle lingue dell'Unione europea