Logo della Presidenza francese del Consiglio dell'Unione europea - ue2008.fr

Get Adobe Flash player

Trasporti, Telecomunicazioni e Energia

Il Consiglio Trasporti, Telecomunicazioni e Energia (TTE) riunisce, ogni due mesi, in base agli argomenti da trattare, i ministri incaricati dei trasporti, delle telecomunicazioni e dell'energia.

I trasporti, le telecomunicazioni e l'energia sono fattori importanti per lo sviluppo economico a lungo termine dell'occupazione. Sono anche motivo di preoccupazione per i cittadini quando si tratta di sicurezza energetica, di mezzi per viaggiare o di prezzi delle telecomunicazioni.

Gli obiettivi dell'Unione europea in questo ambito sono di:

  • creare dei sistemi moderni ed efficaci che siano applicabili a livello economico, sociale e ambientale;
  • promuovere uno sviluppo armonioso e sostenibile delle infrastrutture per garantire il buon funzionamento del mercato interno;
  • garantire e migliorare la coesione economica e sociale tra gli Stati membri.

I tre campi di attività del Consiglio TTE sono i seguenti:

Trasporti

La politica dell'Unione europea in ambito di trasporti crea le condizioni materiali necessarie alla realizzazione di un mercato interno comune che permetta la libera circolazione delle persone, dei servizi e delle merci. Essa definisce anche le regole della concorrenza per i diversi tipi di trasporto al fine di garantire un mercato unico in cui le opportunità siano giuste ed eque.

Per raggiungere questi obiettivi, delle misure concrete sono state prese allo scopo di:

  • migliorare la sicurezza dei trasporti;
  • adottare regole comuni agli Stati membri che siano applicabili ai trasporti internazionali;
  • armonizzare le condizioni di ammissione dei trasportatori tra Stati membri.

Importanti misure, per esempio, sono state prese dagli Stati membri a livello dell'Unione europea in materia di sicurezza marittima, in seguito agli incidenti dell'Erika nel 1999 e del Prestige nel 2002. Questi incidenti hanno spinto gli Stati membri ad adottare, in seno all'Unione europea, delle legislazioni comuni più strette, al fine di evitare che tali catastrofi si ripetano.

Energia

Nonostante la politica energetica sia competenza degli Stati membri, l'Unione europea si è fissata degli obiettivi volti a coordinare le loro politiche in modo da:

  • garantire l'approvvigionamento di energia ad un prezzo ragionevole per tutti i consumatori;
  • garantire la protezione dell'ambiente;
  • promuovere una concorrenza leale sul mercato europeo dell'energia;
  • migliorare l'efficacia energetica nell'ambito del protocollo di Kyoto.

In seno al Consiglio TTE i rappresentanti degli Stati membri esaminano le misure necessarie ad assicurare l'approvvigionamento di gas, prodotti petroliferi ed elettricità nell'Unione europea. Essi si occupano anche della promozione delle fonti di energia rinnovabili o di misure concrete per la gestione dell'energia. Per altro, il Consiglio TTE elabora il quadro legislativo nel quale tali misure troveranno applicazione, in modo da garantire il buon funzionamento del mercato interno dell'energia.

Telecomunicazioni

È necessario rendere le nuove tecnomogie dell'informazione e della comunicazione accessibili al maggior numero di persone, allo scopo di diffondere meglio le conoscenze e di agevolare gli scambi tra i cittadini dei diversi Stati membri. Queste tecnologie hanno bisogno di importanti sforzi in materia di finanziamento della ricerca e di investimenti.

Per raggiungere questi obiettivi, l'Unione europea ha fissato quattro priorità nel campo delle telecomunicazioni:
la disposizione di una rete di telecomunicazioni integrata su scala europea;

  • lo sviluppo della società dell'informazione;
  • la soppressione delle disparità normative esistenti tra gli Stati membri per quanto riguarda le tariffe, le norme, le condizioni di accesso al mercato, i mercati pubblici, ecc;
  • l'abbattimento delle barriere tra i mercati nazionali.

L'Unione europea ha anche organizzato l'iniziativa "eEurope", che mira a mettere a disposizione di tutti i cittadini nel più breve tempo possibile un'accesso semplice ad Internet.

Il Consiglio Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia delibera a maggioranza qualificata in codecisione con il Parlamento europeo. Nei casi in cui si tratta di disposizioni suscettibili di influire fortemente sul livello di vita e sull'occupazione in alcune regioni nonché dell'utilizzo delle infrastrutture, il Consiglio delibera all'unanimità, in consultazione con il Parlamento europeo.

 

Elementi "Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia"

  • Ultimo aggiornamento: 09.07.2008
  • Ingrandisci testo
  • Riduci testo
  • Stampa
  • Scarica la pagina in formato PDF
  • Raccomandare questa pagina
PFUE TVPFUE TV

I vertici della Presidenza

La Presidenza
nelle lingue dell'Unione europea